Crea sito

Bisciola a modo mio con bacche di goji – torta natalizia

Bisciola a modo mio con bacche di goji – torta natalizia

Bisciola a modo mio con bacche di goji: mi perdoneranno i cultori della buona cucina tradizionale, in particolare gli appassionati della bisciola, se ho voluto modificare la ricetta originale e aggiungere un tocco particolare, ovvero le bacche di goji al posto della classica uvetta sultanina.

bisciola a modo mio con bacche di goji

La bisciola è un dolce tipico della Valtellina che arriva dai tempi lontani, addirittura dalle tradizioni tramandate da oltre due secoli, chiamato anche con il nome di pan di fich o panettone valtellinese.

Veniva offerto durante le feste natalizie, e consumato al posto del classico panettone e pandoro.

Premetto che non amo usare il lievito di birra in grosse quantità, preferisco usarne poco e allungare i tempi di lievitazione, ma qualche volta, soprattutto durante il ritmo frenetico del periodo pre-natalizio, si può fare anche uno sgarro e ottenere un ottimo dolce in pochissimo tempo.

nb. nel caso abbiate più tempo a disposizione e vogliate usare meno lievito, sostituite la farina 00 con della farina forte, che possa sopportare 12-24 h di lievitazione, e utilizzate una biga o un poolish (potete trovare le spiegazioni —> QUI).

Ingredienti per due stampi da 500 gr:

  • 400 gr di farina 00
  • 100 gr di farina integrale
  • 1 uovo e un tuorlo
  • 150 gr di zucchero
  • 100 gr di noci sgusciate
  • 100 gr di fichi secchi
  • 100 gr di  bacche di goji Lindenberg
  • 75 gr di burro
  • 125 ml circa di latte parzialmente scremato
  • 25 gr di lievito di birra in panetto
  • un pizzico di sale
  • .zucchero a velo a piacere

Procedimento:

Nella ciotola dell’impastatrice ho messo farine setacciate e cominciando a far andare il gancio ad uncino a bassa velocità, ho aggiunto il lievito sciolto nel latte appena tiepido.

Ho aumentato di poco la velocità e aggiunto il burro a temperatura ambiente, poi bacche di goji pre-ammollate nell’acqua calda e strizzate, i fichi tagliati a pezzetti, le noci frantumate, lo zucchero, e l’uovo intero leggermente sbattuto.

Ho formato un panetto e messo a riposare per circa un’ora nella stanza più calda della casa, coprendo il recipiente con un canovaccio umido.

Trascorso il tempo, ho impastato nuovamente, questa volta a mano, diviso in due il composto e formato due palle che ho poi trasferito all’interno degli stampi da panettone, spennellato con il tuorlo rimasto la superficie e messo a lievitare due ore.

nb. la versione tradizionale della bisciola prevede di far lievitare il composto a forma di pagnotta.

Trascorso il tempo, ho cotto le torte in forno a 170° (già caldo) per circa 50 minuti (controllate la superficie, se comincia a dorare troppo verso la fine, appoggiate sopra delicatamente un foglio di carta alluminio).

Una volta cotto, ho sfornato e messo a raffreddare sopra una gratella per far uscire l’umidità, e cosparso di zucchero a velo.

Bisciola a modo mio con bacche di goji - torta natalizia

Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Una risposta a “Bisciola a modo mio con bacche di goji – torta natalizia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.