Pizzette alla marinara – metodo Bonci

Pizzette alla marinara – metodo Bonci

Pizzette alla marinara: quanti metodi abbiamo ormai sperimentato io ed Arkifood per fare le pizze! Quante farine abbiamo provato, quante combinazioni di farine, tempi e temperature sempre diverse, quantità di lievito sempre inferiori…

pizzette alla marinara

Più tempo abbiamo a disposizione per la lievitazione, di meno lievito abbiamo bisogno affinchè il nostro impasto lieviti. Ricordo, per esempio, le nostre baguette con un solo grammo di lievito —-> QUI e la famosa focaccia ai 5 cereali con un grammo di lievito —> QUI, uno spettacolo!

Questa volta ci siamo ispirati ad una ricetta di Bonci, il mago della pizza, con qualche piccolissima variante.

Si tratta di gustose pizzette alla marinara, da servire come stuzzichino mentre si attende che il pranzo e la cena siano pronti, oppure come merenda; ad un buffet saranno super-apprezzate! Questa è la versione originale con aglio, se non lo sopportate, (come tanti…) omettetelo e sostituitelo con l’ingrediente che più vi piace, aggiungete!

Ingredienti:

  • un kg di farina 0 (oppure 1)
  • 800 ml di acqua
  • 20 ml di olio extra-vergine di oliva
  • 5 – 7 gr di lievito di birra in panetto
  • 3 cucchiaini di sale
  • 300 gr di passata rustica licolife di pomodoro La Fiammante
  • uno spicchio di aglio
  • sale e origano qb
  • olio extra-vergine di oliva qb


Procedimento:

Nella ciotola dell’impastatrice ho messo la farina e il lievito a pezzettini, aggiunto acqua a temperatura ambiente, poco per volta fino a terminarla.

Appena l’impasto è ben amalgamato, ho aggiunto sale e olio, mescolato ancora per qualche minuto, e messo a riposare, coprendo la ciotola con un canovaccio, per circa mezz’ora a temperatura ambiente.

Trascorso il tempo, ho allargato l’impasto sopra un piano infarinato (o leggermente oliato), presi due lembi e ripiegato su se stesso, girato a 90° e ripetuto l’operazione per 3 volte.

nb. l’operazione di piegatura deve essere ripetuta nell’arco di un’ora per 3 volte, aspettando quindici minuti, tra una piega e l’latra.

Ho messo a riposare l’impasto, coprendo il recipiente con della pellicola, e lasciato a lievitare nella parte bassa del frigorifero per una giornata intera (meglio ancora se per 48 h).

Trascorso il tempo di lievitazione, ho steso la pasta e ottenuto tanti dischetti, utilizzando un coppa-pasta rotondo del diametro di 12 cm (o della forma preferita).

Mentre il forno raggiungeva la temperatura di 220°, ho condito i dischetti con la passata di pomodoro, poco olio sale, poco aglio grattugiato sottilmente (se piace) e poi infornato per circa 15-18 minuti.

Appena sfornate le pizzette alla marinara, ho spolverato con abbondante origano (o prezzemolo, o erbe aromatiche) e ho servito subito a tavola!

CONSIGLI…

Sul fondo del forno mettete una ciotola di terracotta con dell’acqua, in modo da fornare umidità, in alternativa, prima di infornare, spruzzate poca acqua all’interno del forno, con uno spruzzino.

Se scaldate anche una placca da forno, o meglio ancora, una pietra refrattaria, e appoggiate, poche per volta le pizzette, aiutandovi con una piccola pala, le pizzette cucineranno più velocemente e si formerà la particolare tasca tipica del pane arabo.

Se vi può interessare, in questo articolo scritto da Arkifood,  potrete trovare tanti consigli per utilizzare al meglio la pietra refrattaria nel forno di casa propria! —> QUI

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

This post has already been read 3403 times!

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Braciole di maiale alla birra con mele e spezie Successivo Torta salata con peperoni, melanzane, pinoli ed olive

2 thoughts on “Pizzette alla marinara – metodo Bonci

  1. Il metodo Bonci è fenomenale. Dalle mie parti queste pizzette si usano fare fritte, ma non ho mai provato con questo impasto. Di solito uso un impasto tradizionale… Brava Paola! ciao, Anna (Cuoca Clandestina)

Lascia un commento