Pane gallego – pane tipico della Galizia

Pane gallego – pane tipico della Galizia

Pane gallego – pane tipico della Galizia, regione della Spagna che ha come capoluogo Santiago de Compostela; si tratta di un pane semi-integrale ricco di semi, riconoscibile dalla forma attorcigliata; la sua crosticina è croccante mentre la mollica, ben alveolata, è morbida per la presenza di olio.pane gallego

Questa ricetta proviene dal libro “Il pane fatto in casa“; appena comprato, sfogliandolo, ho notato questa pagnotta dalla forma attorcigliata che mi ha subito incuriosito. Avendo tutti gli ingredienti, io ed Arkifood, ci siamo subito messi all’opera.

Potete sostituire l’olio, con lo strutto, come nella ricetta originale.

Ingredienti:

  • 350 gr di farina di grano tenero
  • 115 gr di farina integrale
  • 275 ml di acqua
  • 15 gr di lievito di birra in panetto
  • 2 cucchiai di olio extra-vergine di oliva (o strutto come la ricetta antica)
  • 2 cucchiai di semi di lino
  • 2 cucchiai di semi di girasole
  • 2 cucchiai di miglio
  • 2 cucchiaini di sale

Procedimento:

In una capiente terrina, ho miscelato le farine assieme al sale.

A parte, in una ciotola, ho sciolto nell’acqua a temperatura ambiente o tiepida, il lievito.

Ho aggiunto il lievito sciolto, al centro della farina, mescolato un pò con i rebbi di una forchetta, aggiunto l’olio e cominciato ad impastare fino ad ottenere un composto uniforme, piuttosto compatto.

Ho passato la palla a lievitare, coprendola con un canovaccio, per evitare sbalzi di temperatura, fino al raddoppio (dipenderà dalla temperatura che avete in casa, a me, d’inverno, sono servite 3 ore).

pane gallego

Una volta lievitato, ho passato l’impasto sopra una spianatoia infarinata, aggiunto tutti i semi, mescolato delicatamente e lasciato riposare per una decina di minuti.

Ho formato una palla ed ora la parte più divertente, con le dita della mano, afferrato il centro e ruotato leggermente, per creare una specie di spirale.

Ho riposto a lievitare fino al raddoppio in luogo possibilmente tiepido.

Ho cotto in forno a 200° per 15 minuti (già caldo e con una piccola terracotta piena di acqua sul fondo in modo da creare umidità e favorirne la lievitazione), ho poi tolto il recipiente da sotto e continuato la cottura a 190° per altri 30 minuti (se la superficie dovesse prendere troppo colore, appoggiatevi sopra un foglio di carta alluminio).

L’ho sfornato e fatto raffreddare sopra una gratella prima di tagliarlo.

Per chi desidera, può cuocere il pane gallego sulla pietra refrattaria (TANTI CONSIGLI LI POTETE TROVARE —-> QUI)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

This post has already been read 1405 times!

Print Friendly, PDF & Email
Pane & lievitati, Ricette dall'estero / , , , ,
Paola

Informazioni su Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

One thought on “Pane gallego – pane tipico della Galizia

Lascia un commento