Cuori di polenta alla paprica

Cuori di polenta alla paprica

Cuori di polenta alla paprica: un gustoso antipasto di semplice e veloce preparazione da presentare a tavola il giorno di San Valentino ma non solo! Così appetitoso che vi chiederanno di riproporlo il prima possibile!

cuori di polenta

La polenta la potete preparare il giorno prima, così l’avrete a disposizione perfettamente rassodata e pronta da tagliare ed infornare!

A chi non piace il sapore piccante della paprica, può sostituirla con la spezia preferita: timo, salvia, maggiorana ad esempio, andranno benissimo! 😉

Ingredienti:

  • 300 gr di farina di mais Molino Orsili
  • 1,6 litri di acqua
  • 2 cucchiaini di sale
  • 5 cucchiai di pecorino toscano grattugiato
  • una noce di burro
  • qualche cucchiaio di olio extra-vergine di oliva
  • paprica dolce qb

Procedimento:

Ho portato ad ebollizione l’acqua con il sale, tolto dal fuoco la pentola e versare a pioggia, poca per volta, la farina di mais, continuando a mescolare con un cucchiaio di legno, riportato la pentola sul fuoco e portato a cottura la polenta, aggiungendo sul finire, la noce di burro e il pecorino grattugiato, serbandone una cucchiaiata per la decorazione.

cuori di polenta

Ho versato la polenta ancora calda, sopra un tappetino di silicone, (va benissimo anche una teglia bassa precedentemente bagnata di acqua fredda), e stesa con una spatola ad uno spessore di circa un cm e mezzo.

Ho messo a riposare qualche ora in modo che la polenta si rapprenda (va benissimo anche tutta la notte in frigorifero) dopo di che, ho ottenuto, con dei piccoli taglia-pasta a forma di cuore, tanti cuoricini!

Li ho passati sopra una teglia unta con poco olio, cosparsi di abbondante paprica e trasferiti in forno già caldo a 200° per circa 15 minuti (quando fanno una leggera crosticina sono pronti).

Appena sfornati, li ho cosparsi con il pecorino rimasto e serviti bollenti!

Curiosità….

La paprika (nella versione italianizzata, paprica) si ottiene dal peperone fatto essiccare, privato dei filamenti interni bianchi e macinato.

In ungherese il peperone del genere Capsicum, che comprende sia peperoni che peperoncini piccanti, dolci e e ornamentali, si scrive paprika, pronuncia ˈpɒprikɒ.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

This post has already been read 589 times!

Print Friendly, PDF & Email
Antipasti & stuzzicherie / , , , , ,
Paola

Informazioni su Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

4 thoughts on “Cuori di polenta alla paprica

Lascia un commento